Morgantina Studies, Volume III

Morgantina Studies, Volume III: Fornaci e Officine da Vasaio Tardo-ellenistiche. (In Italian) (Late Hellenistic Potters' Kilns and Workshops)

NININA CUOMO DI CAPRIO
MALCOLM BELL
CHRISTOPHER MOSS
https://www.jstor.org/stable/j.ctt7zth6h
  • Cite this Item
  • Book Info
    Morgantina Studies, Volume III
    Book Description:

    The kilns at Morgantina, site of the well-known excavations in central Sicily, are an outstanding example of multiple potters' workshops in use during the late Hellenistic period. In fully documenting these ten kilns, excavated between 1955 and 1963, Ninina Cuomo di Caprio offers both a representative cross-section of the physical setting of ceramic production in this ancient Greek city and evidence for its daily industrial activity. She includes detailed plans and section drawings of each kiln and formulates hypotheses on its operation in light of modern thermodynamics. The text, which is in Italian, is preceded by an English-language summary. Cuomo di Caprio's archaeological study of the kiln structures and their ceramic products is supplemented by such diagnostic tools as thermoluminescence analysis, neutron activation analysis, X-ray diffraction, and optical examination by polarizing microscope. Opening an entirely new window into the everyday working practices of the Morgantina potters, this study demonstrates that they operated at a very sophisticated level: selecting and purifying specific clays, and adding certain materials to manipulate their working and firing characteristics.

    Originally published in 1992.

    ThePrinceton Legacy Libraryuses the latest print-on-demand technology to again make available previously out-of-print books from the distinguished backlist of Princeton University Press. These paperback editions preserve the original texts of these important books while presenting them in durable paperback editions. The goal of the Princeton Legacy Library is to vastly increase access to the rich scholarly heritage found in the thousands of books published by Princeton University Press since its founding in 1905.

    eISBN: 978-1-4008-6210-8
    Subjects: Archaeology

Table of Contents

  1. Front Matter
    (pp. i-iv)
  2. Table of Contents
    (pp. v-vi)
  3. Editors’ Preface
    (pp. vii-viii)
    Malcolm Bell III and William A. P. Childs
  4. Abbreviazioni
    (pp. ix-xviii)
  5. Indice delle tavole
    (pp. xix-xxiii)
  6. Indice delle figure nel testo
    (pp. xxiv-2)
  7. Introduzione
    (pp. 3-8)

    Nell’autunno del 1955, durante la prima campagna di scavo condotta dalla Princeton University² a Morgantina, odierna Serra Orlando,³ è stata riportata alia luce una fornace per la cottura di manufatti fittili situata presso le mura di fortificazione, a ridosso della collina denominata Collina Est.⁴ Un’altra fornace è stata scoperta, in quello stesso periodo, nella zona che sarebbe poi stata chiamata Santuario Centrale.⁵ Mentre gli scavi restituivano l’antica città di Morgantina, si susseguivano altri ritrovamenti: nel 1958 una fornace nella Stoà Est;⁶ nel 1959–1960 tre fornaci in un unico grande vano dell’edificio denominato Granaio Est;⁷ nel 1963 la fornace della...

  8. I Catalogo delle fornaci
    (pp. 9-40)

    Nel presente studio è stato seguito il criterio di descrivere dapprima le officine da vasaio che comprendevano più fornaci, indi quelle che ne avevano una sola, assegnando sia alle officine sia alle fornaci una propria numerazione. Per ogni officina viene fornita una descrizione generale completata dall’indicazione dei manufatti ceramici ivi ritrovati in base ai relativi giornali di scavo, indicazione limitata alle classi di materiali senza ulteriori precisazioni in quanto di regola si tratta di materiali rinvenuti in seconda giacitura oppure perchè, in taluni casi, mancano dati esatti sul rinvenimento.¹ Soltanto per i ritrovamenti effettuati nelle officine site nel Granaio Est...

  9. II Profilo generale delle officine da vasaio e aspetti tecnici delle fornaci
    (pp. 41-78)

    Il secondo capitolo del presente lavoro consiste in un commento che riguarda dapprima le sei officine da vasaio di Morgantina considerate nel loro insieme, indi le singole fornaci viste nelle loro parti strutturali.

    Per quanto concerne i confronti con altre fornaci, si poteva scegliere tra due differenti criteri: indicare le fornaci appartenenti allo stesso ambito cronologico e geografico di quello di Morgantina, oppure indicare una rosa di confronti indipendenti dalla cronologia e dall’area geografica che mettessero in evidenza singole caratteristiche tecniche in comune. Il primo criterio, di maggiore rigore scientifico, urta contro la scarsità di ritrovamenti in Sicilia di fornaci...

  10. III Produzione ceramica
    (pp. 79-96)

    Dopo la rassegna dei principali aspetti tecnici delle officine da vasaio, resta da esaminare il problema della loro produzione: tra i tanti manufatti riportati alia luce a Morgantina, quali sono stati cotti nelle fornaci di cui si occupa il presente studio?

    È arduo dare una risposta sicura, in quanto le fornaci sono state trovate mancanti di molti elementi strutturali e riempite con materiale eterogeneo, presumibilmente franato dalle alture sovrastanti durante i secoli di abbandono. Inoltre, é stato trovato soltanto uno scarico di fornace, il che può sorprendere in quanto dieci fornaci dovrebbero avere lasciato ampia traccia della loro esistenza lavorativa,...

  11. IV Considerazione finali
    (pp. 97-104)

    Lo studio tecnico delle sei officine da vasaio tardo-ellenistiche di Morgantina potrebbe qui concludersi, poichè uno studio globale su Morgantina quale centro di produzione ceramica sarà possibile soltanto quando saranno pubblicati tutti i manufatti ceramici ivi ritrovati, e quando saranno scavate e pubblicate le fornaci individuate in tempi recenti dagli scavi clandestini (supra, Introduzione, pp. 4–5). Tuttavia, sembra opportuno aggiungere alcune brevi note che si propongono di riassumere brevemente alcuni temi trattati nei capitoli precedenti nell’intento di risalire all’artefice della produzione ceramica, ossia al vasaio e al suo rapporto con l’ambiente che lo circondava. Nè si può tralasciare di...

  12. APPENDICI TECNICHE: Premessa
    (pp. 105-107)
  13. APPENDICE 1: Analisi di termoluminescenza (TL) su campioni prelevati da fornaci di Morgantina, nell’ambito degli studi di datazione
    (pp. 108-111)
    Ninina Cuomo di Caprio, Marco Martini, Emanuela Sibilia and Giorgio Spinolo
  14. APPENDICE 2: Analisi per attivazione neutronica (NAA) su campioni prelevati da fornaci e da manufatti fittili di Morgantina nell’ambito degli studi di provenienza
    (pp. 112-125)
    Alessandra Cesana, Ninina Cuomo di Caprio and Mario Terrani
  15. APPENDICE 3: Indagini tecniche e analisi di microscopia ottica su campioni prelevati da fornaci e da manufatti fittili di Morgantina, nell’ambito degli studi di caratterizzazione e di provenienza
    (pp. 126-180)
    Ninina Cuomo di Caprio
  16. English abstract
    (pp. 181-184)

    This study examines ten late-Hellenistic potters’ kilns excavated at Morgantina between the years 1955 and 1963. The kilns belonged to six potters’ workshops, five of which were located in the area of the city’s agora, while one was located in a house in the residential quarter on the West Hill. A few other kilns, which were either less well-preserved or discovered clandestinely, have also been documented at Morgantina; a checklist of these kilns is included in the introduction. The kilns studied here were all in operation in the final period of Morgantina’s history. The transition from Greek to Roman rule...

  17. Indice analitico
    (pp. 185-190)
  18. Indice topografico
    (pp. 191-192)
  19. TAVOLE
    (pp. 193-264)